CTS sceglie Brescia per gli incontri di “Bel Paese, Buon Turismo”

Il progetto che porta il turismo responsabile tra i più giovani arriva a Brescia all’IIS A. Lunardi in via Ricobelli 47

Dopo la grande partecipazione presso l’Istituto Turistico “Livia Bottardi” di Roma e l’ISIS “A. Gramisci e J.M. Keynes” di Prato, "Bel Paese, Buon Turismo" la campagna per valorizzare i beni culturali, ambientali e paesaggistici minori d’Italia arriva a Brescia il 6 maggio  Presso l’IIS “A. Lunardi” per continuare la sua opera di sensibilizzazione nelle scuole.

Il progetto promosso da CTS  (Centro Turistico Studentesco e Giovanile) e AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) e sostenuto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali scaturisce da tre considerazioni.

1)L’Italia è un vero e proprio museo diffuso con 1,5 musei/istituti similari ogni104 milioni secondo un rapporto ISTAT 2013) . I grandi flussi turistici tendono a concentrarsi in poche aree mentre la maggiorparte del patrimonio si trova in aree meno note, dove la filiera che sviluppa il turismo è una delle principali fonti di sostentamento.

2)Il patrimonio svolge un ruolo innegabile, spesso implicito, nella formazione dei cittadini contribuendo alla formazione dell’identità locale e nazionale. Il patrimonio culturale è inoltre un bene comune come l’acqua.

3)L’Italia non spicca per una comunicazione capace di dialogare con le nuove generazioni e sfruttare a pieno le potenzialità dei canali digitali.

Il progetto prevede pertanto di realizzare una campagna di comunicazione sul patrimonio ambientale, culturale e paesaggistico “minore” del nostro Paese, finalizzata a incentivarne la conoscenza e la visita da parte dei giovani, promuovendo forme sostenibili e responsabili di turismo e di fruizione.

È stato definito un mini Tour che toccherà tutto lo Stivale, da Nord a Sud. Prossima Tappa, Brescia che  vanta vari monumenti annoverati nel patrimonio dell’umanità secondo l’UNESCO. Una tappa d’obbligo visto le grandi ricchezze culturali e ambientali del territorio. L’incontro vuole essere un incentivo per i giovani bresciani a ridefinire nell’ottica della sostenibilità il turismo locale e uno stimolo verso nuove idee imprenditoriali a cui affidare una crescita culturale, sociale ed educativa del territorio.

Gli studenti dell’ Istituto Lunardi incontreranno Maurizio Casatriste, Consigliere Nazionale di CTS e tra i maggiori esperti a livello nazionale di programmazione turistica.

Agli studenti sarà distribuita una copia del documento “Viaggiare responsabile - I consigli della Carta Italia", che sintetizza i principi del turismo responsabile approvati da AITR.

             

 

Segui passo a passo il progetto:Incontro alla "L.Bottardi" di Roma