I giovani e il Patrimonio Italiano

Cosa pensano gli under 30?

CTS ha lanciato un sondaggio su Facebook di valutazione della conoscenza e dell’apprezzamento del patrimonio ambientale, culturale e paesaggistico italiano da parte dei giovani under 30, raccogliendo oltre 500 risposte.

Grande l'interesse da parte dei giovani nei confronti del patrimonio culturale italiano: la cultura è irrinunciabile quando si viaggia per il 75% degli intervistati, e tale preferenza non rimane lettera morta, infatti la maggioranza dei ragazzi ha dichiarato di aver visitato nell’ultimo anno almeno un sito archeologico (91%) o una mostra d’arte (65%). Questo significativo interesse verso il turismo culturale pare essere anche uno stimolo professionale: la quasi totalità dei ragazzi (97%) è interessata a fare esperienze nell'ambito del turismo culturale e ha pensato di occuparsi professionalmente di valorizzazione del proprio territorio (76%).

Ancora, la voglia di natura è uno dei motivi che fa muovere i giovani nel Bel Paese, e la metà degli intervistati ha dichiarato di aver fatto una vacanza all'insegna del turismo natura, mentre la quasi totalità (90%) ha visitato almeno una volta un'area protetta in Italia. A riprova che il target intervistato è composta da under 30 anni, il divertimento si conferma ancora una motivazione prevalente per la vacanza, anche se all’insegna della cultura e della natura.

I ragazzi conoscono però ancora poco l’Italia: solo il 15% degli intervistati ha visitato quasi tutte le regioni, mentre il 45% ne ha visitate meno di 10.

Per recuperare le informazioni su eventi artistici, musicali e culturali, le fonti preferite sono i social network, ma il passaparola raccoglie comunque una percentuale interessante, il 30%.

Infine, l'88% degli intervistati dichiara di non ritenere il patrimonio culturale adeguatamente promosso.

Seguici su Facebook --> @CTSfanpage